gatti razze_gatto

gatto Scottish Fold



2018-06-11 15:16:36

Visit: 58



L’origine del gatto Scottish Fold è legato a Susie, una femmina di color bianco, nata in Scozia nel 1961, forse di origini manciuriane.

Questa particolare mutazione fold, dall’inglese “piegato”, attirò molto i coniugi Ross che acquistarono due anni dopo una gattina, figlia di Susie.

La figlia della gatta Susie venne accoppiata con un gatto British Shorthair e così i Ross nel 1966 registrarono lo Scottish Fold.

La caratteristica del gatto Scottish Fold sono le orecchie piegate dovute ad un gene dominante.

Nel 1974 la razza Scottish Fold fu riconosciuta dalla CFA.

In Europa alcune associazioni rifiutano di accettare la razza perché riscontrano che l’accoppiamento tra due fold porti all’insorgere di patologie scheletriche e malformazioni a carico degli arti.

Nel 1984 la razza fu riconosciuta dalla Cat Association of Britain con la precisa regola di registrazione che prevede uno solo dei genitori sia un Fold.

Nel 1987 la CFA riconosce la varietà a pelo semilungo, chiamata Scottish fold longhair o Higland fold, ottenuta mediante l’incrocio con un gatto British ed Exotic, a loro volta ereditieri dal Persiano del gene del pelo lungo.

Aspetto e caratteristiche
Una cosa importante da sottolineare è che solo al raggiungimento delle quattro settimane di vita del gatto si potrà capire se avrà le orecchie piegate.

La testa si presenta rotonda e larga con un collo possente e con delle guance ben sviluppate.

Il corpo è di ossatura media e muscolatura robusta.

Gli occhi sono grandi e rotondi di colore in accordo con il mantello.

La coda è d media lunghezza, flessibile.

Le orecchie sono piccole piegate il più possibile aderente al cranio.

Il pelo è folto, soffice e morbido.

I colori del mantello ammessi sono molti e comprendono la maggior parte delle tonalità dell’American shorthair: blu, nero, bianco, smoke, rosso, tabby, crema, squama di tartaruga, bicolore, ecc.

Carattere
Il gatto Scottish fold è un gatto poco attivo, molto affettuoso con il suo padrone e le persone della famiglia.

È socievole e sensibile ma con gli estranei può essere anche timido.

È il gatto ideale per le persone che vivono da sole, che hanno tempo ed affetto da dedicargli con un vita abbastanza regolare e tranquilla.

È un gatto che non ama molto le novità e gli ambienti rumorosi; è adatto alla vita in appartamento anche se non disdegna passeggiare in giardino o su un terrazzo.

Cure
È un gatto robusto resistente alle malattie.

Bisogna prestare, però, molta cura alla pulizia delle sue orecchie in quanto vi si possono annidare cerume o parassiti.

Il cerume tende a depositarsi nelle pieghe ed è il principale nemico di questi gatti.

Se non viene rimosso con costanza rischia di addentrarsi nel padiglione ripiegato, provocando infezioni ed abbassamento dell’udito.

Il mantello, durante il periodo della muta, deve essere spazzolato quotidianamente rimuovendo i peli morti.