cani razze_cane

Il Pinscher e lo Zwergpinscher



2018-06-11 15:36:58

Visit: 61



Origini del Zwergpinscher e del Pinscher

Le origini del pinscher risalgono alla preistoria come hanno dimostrato i reperti archeologici delle palafitte.

La nascita del pinscher nano invece ha una storia più recente infatti risale al 1900 la prima registrazione nei libri di origine. In Germania, nel 1895, fu redatto lo standard e fu fondato il primo Pinscher Club.
Aspetto e caratteristiche del Zwergpinscher e del Pinscher
Zwergpinscher
Quando si parla di Pinscher si fa riferimento alle due razze che si differenziano tra di loro per la taglia, la taglia media 43-48 cm, e la razza nana, Zwergpinscher, di 25-30 cm.
Sono dei cani con linee armoniose, con un profilo netto.

Il pinscher di taglia media ricorda molto un Dobermann in piccole dimensioni.

La testa si presenta allungata e ben robusta, con uno stop leggero ma percettibile.

Gli occhi di entrambi i Pinscher sono di media grandezza, di colore scuro ed ovali.

Le orecchie presentano un’attaccatura alta che possono ricadere in basso o essere erette; se vengono amputate vengono portate erette.



Il Pinscher nano o Zwergpinscher possono portare erette anche le orecchie che non sono state tagliate.

La coda ha un’attaccatura alta e in quei paesi dove non è vietato dalla legge, viene tagliata all’altezza della terza vertebra.

Il pelo è di uguale lunghezza in tutto il corpo; sempre liscio, corto e fitto.

Preferibilmente lucido. Il tronco non è molto largo.

La sua lunghezza è circa pari a quella dell’altezza al garrese. Possiede un dorso leggermente scosceso.

Per entrambi i Pinscher, nello standard internazionale, i colori ammessi sono il rosso cervo e nero focato; nero con macchie rosso-marrone.

Attitudini del Zwergpinscher e del Pinscher
Primo piano testa Zwergpinscher
Entrambi i Pinscher hanno un carattere molto forte.

La razza media può essere utilizzata come cane da guardia, anche perché caratterialmente ricorda sempre anche il Dobermann, quindi molto docile e sensibile in famiglia ma diffidente nei confronti di chi non conosce.

La razza Zwergpinscher, invece, può essere utilizzato come cane da compagnia anche se è comunque un cane vivace, energico che abbaia con molta facilità.

La razza media è meno diffusa rispetto alla razza nana.

ome quasi tutti i cani non amano la compagnia di altri cani estranei, ma se crescono insieme sin da cuccioli si può creare una bella intesa tra di loro, soprattutto nel momento dell’abbaiare.